Atto Costitutivo - CIATDM

Vai ai contenuti

Menu principale:


Atto Costitutivo

Il giorno 12 giugno 1999 in Lodi tra le parti si conviene quanto segue:

ART. 1

E’ costituito tra le parti il Coordinamento Internazionale Associazioni per la Tutela dei Diritti dei Minori denominato in seguito C.I.A.T.D.M. con sede e domicilio legale in Italia a Pordenone in Via Col Di Lana n. 3/3 , e sede operativa in Lodi in Via Felice Cavallotti n. 62/A. e retto da uno statuto sociale composto di 15 (quindici) pagine, che viene allegato al presente atto come parte integrante e sostanziale (all.A).

ART. 2

Il C.I.A.T.D.M. , è apolitico, apartitico, aconfessionale, senza fini di lucro e la sua durata è illimitata.

Il C.I.A.T.D.M. , è un raggruppamento di associazioni di volontariato non profit e senza fini di lucro regolarmente costituite, di Enti morali ed Istituzionali pubblici e privati, e di persone singole che operano e non nel campo della promozione e della tutela dei diritti dei minori e
della famiglia sia su territorio internazionale e che su quello nazionale.

Il simbolo e logo del C.I.A.T.D.M. è un saguaro verde posto al centro di un prato, ed è inserito in un girotondo di bambini di diverse etnie e nazionalità in rappresentanza di tutti i minori del mondo, e al centro del simbolo è riportata trasversalmente la denominazione in maiuscolo di C.I.A.T.D.M., mentre, la dicitura per esteso di Coordinamento Internazionale Associazioni per la Tutela dei Diritti dei Minori è riportata sotto il simbolo.

ART. 3

Gli scopi del C.I.A.T.D.M. sono i seguenti:

1. Tutelare e promuovere i Diritti dei Minori quali risultino dalla Dichiarazioni dei diritti del Fanciullo (es. Convenzione di New York del 20 Novembre 1989);

2. Promuovere l’applicazione delle Direttive Europee, delle Convenzioni e Direttive Internazionali in materia di Diritto della Famiglia, di Diritti e Tutela dei Minori, nonché l’applicazione delle normative vigenti in materia sia in campo penale che in campo civile, nel pieno rispetto ed applicazione dei Diritti dei Minori e della Famiglia anche attraverso la promozione, l’aggiornamento e l’ampliamento della riforma delle stesse
e della legislazione vigente;

3. Vigilare sull’attuazione e sull’applicazione corretta delle Direttive Europee, delle Convenzioni e Direttive Internazionali e delle Leggi vigenti in materia;

4. Riunire, coordinare e raccordare tutte le forze associative di volontariato non profi e senza fini di lucro regolarmente costituite, gli Enti morali ed Istituzionali pubblici e privati, nonché tutte quelle persone singole che ne condividano gli scopi e le norme statutarie del C.I.A.T.D.M. impegnate e non nel campo della promozione e della tutela dei diritti dei minori;

5. Attivare progetti di prevenzione a sostegno dei minori e della famiglia sia nelle scuole che in altre realtà in collaborazione con tutti coloro che vorranno essere disponibili;

6. Nel caso in cui sia opportuno, e compatibilmente con gli scopi e le norme statutarie e di legge, il C.I.A.T.D.M. , nella figura del suo Presidente protempore, può anche intraprendere azioni giudiziarie o costituirsi parte civile in cui risultino lesi e violati da chiunque i diritti dei minori e della famiglia, o in procedimenti riferentisi a minori.

ART. 4

I soci fondatori sono tutti residenti e cittadini italiani, sono:

AURELIA PASSASEO, casalinga nata a Brescia il 30 Agosto 1948 e residente a Pordenone in Via Col Di Lana n.3/3, codice fiscale PSSRLA48M70B157Q

FANTI FEDERICA, impiegata nata a Lodi il 23 Agosto 1977 e residente a Cervignano D’Adda (Lodi) in Via Papa Giovanni XXIII n. 40, codice fiscale FNTFRC77M63E648W

MAPELLI DANIELA, pensionata nata a Lodi il 15 Luglio 1946 e residente a Cervignano D’Adda (Lodi) in Via Trento Trieste n. 6, codice fiscale MPLDNL46L55E648U

FANTI ROBERTA, casalinga nata a Lodi il 12 Aprile 1972 e residente a Cervignano D’Adda (Lodi) in Via 1° Maggio n. 2, codice fiscale FNTRRT72D52E648G

ART. 5

Sono menbri del primo Consiglio Direttivo i soci fondatori i quali si attribuiscono le seguenti cariche e alla prima riunione utile del consiglio Direttivo nominano il tesoriere che verrà nominato in base e ai sensi dell’articolo 20 dello statuto del C.I.A.T.D.M.:

1. AURELIA PASSASEO: Presidente

2. DANIELA MAPELLI: Vice Presidente

3. FANTI FEDERICA: Consigliere

4. FANTI ROBERTA: Segretario

Il primo Consiglio Direttivo dura in carica due anni.

La prima assemblea ordinaria dei soci del C.I.A.T.D.M. per il rinnovo del Consiglio Direttivo è indetta e convocata entro due anni dalla costituzione del C.I.A.T.D.M.

ART. 6

Per quanto non previsto in questo atto e nello statuto valgono le norme di legge del codice civile.

ART. 7

Il presente atto costitutivo è composto di 3 (tre) pagine più 15 (quindici) pagine dello statuto per un totale di 18 (diciotto) pagine che sono accettate e sottoscritte dalle parti.

ART. 8
Per la registrazione di questo atto si richiede l’esenzione ai sensi dell’articolo 8 della legge n. 266/91





 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu